LegalizzAnzio 2  

Le responsabilità della politica    

Il giorno 10 Aprile alle ore 11 presso l’hotel Lido Garda di Anzio si terrà l’incontro pubblico  LegalizzAnzio 2 organizzato da Apa e M5S.  

Le vicende legate all’operazione “Tritone” con il conseguente rischio di scioglimento del consiglio comunale di Anzio per infiltrazione mafiose ci impongono approfondimenti e riflessioni che vanno al di là delle eventuali responsabilità penali. È doveroso, in un momento di particolare difficoltà e fragilità delle istituzioni, rimettere al centro il ruolo della politica per interrogarsi su responsabilità ed opportunità nel contrasto alla permeabilità mafiosa della pubblica amministrazione.

Ne parleremo insieme ai consiglieri comunali Luca Brignone, Alessio Guain, Rita Pollastrini e Maria Teresa Russo con la partecipazione della senatrice Elena Fattori (SI), il segretario regionale di SI Massimo Cervellini che da anni si occupano del tema ad Anzio e l’onorevole Angela Salafia (M5S)  membro della commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali.



UN 8 MARZO DI PACE, SOLIDARIETÀ ED ACCOGLIENZA.

È difficile in questo drammatico momento pensare ad azioni che possano alleviare il dramma che sta vivendo la popolazione ucraina ed in modo particolare le donne ucraine. Moltissime di loro da anni nel nostro paese si prendono cura dei nostri anziani e dei nostri figli ed in questo momento non possono prendersi cura nel loro paese dei loro familiari, le cui sorti sono in balia di una guerra bastarda. Sappiamo bene che una fiaccolata di solidarietà non serve ad arginare la loro condizione o il dramma di tutte le donne che in altre parti del mondo vivono la loro esistenza all'insegna di atroci conflitti, ma servirà a tutte quante vorranno partecipare a condividere un sentimento di vicinanza, perché la pace, la solidarietà e l'accoglienza non venga sconfitta da nessuna potenza e da nessun tipo di dittatura. Ci vediamo martedì 8 Marzo ad Anzio in p.zza Pia alle ore 20.00 per una fiaccolata di solidarietà. Alcune amiche ucraine saranno con noi per portare la loro testimonianza.

Simonetta Pagliaricci Maria Cupelli Stefania Salvucci Tiziana D'Alfonso Valentina Caprari



A distanza di un anno dalla sua presentazione e dall’avvio della raccolta firme, Alternativa per Anzio riporta in piazza il “Progetto Lavinio” per il ripristino dell’alberatura di Via di Valle Schioia. L’iniziativa si terrà nel cuore di Lavinio Stazione, nel piazzale di via di Valle Schioia 67, sabato 24 luglio a partire dalle ore 21. Sarà l’occasione per riepilogare il progetto e fare il punto della situazione insieme ai cittadini. Circa un anno fa la proposta elaborata da Sara Di Felice e Andrea Cipollone, due giovani professionisti del territorio, veniva presentata e discussa pubblicamente in un evento con grande partecipazione popolare. In seguito, è stata organizzata una raccolta firme che ha portato alla sottoscrizione del progetto da parte di oltre 700 firme, portate in Comune a novembre 2020. Nonostante l’Amministrazione le abbia inizialmente ignorate, mostrando il solito disinteresse per le iniziative che partono veramente dal basso e non dai “soliti noti”, abbiamo voluto portare comunque avanti il progetto, chiedendo di incontrare il Vicesindaco Fontana e l’Assessore all’Urbanistica Mazzi. Informeremo i cittadini del risultato di questi incontri in piazza. Sarà anche l’occasione per proiettare la richiestissima replica del documentario “La straordinaria storia di Lavinio” della prof.ssa Maria Antonietta Lozzi, dopo l’interruzione causa maltempo della presentazione pubblica organizzata a settembre 2020.



La storia di Lavinio è quella, rarissima, di un centro abitato italiano nato direttamente sul bosco che, dopo la fine dell’Impero romano, per secoli aveva ricoperto il territorio, riportandolo alle condizioni originarie. Il documentario dell’Istituto Luce del 1947, che inseriamo in parte nel nostro filmato, dimostra che la moderna Lavinio ha un’origine ben precisa; noi ci siamo incaricati di ricostruirne gli antecedenti attraverso immagini e filmati d’epoca, grazie ai quali speriamo di aver messo a disposizione degli interessati gli elementi che a nostro parere giustificano ampiamente l’aggettivo di “straordinaria”, mai usato a proposito come nel nostro caso.

Ideazione: Maria Antonietta Lozzi Bonaventura

Regia: Andrea Ramello

Voce narrante: Stefania Salvucci

Fonico audio: Flavio Braccioforte

Un grande ringraziamento a Claudio Tondi e Silvia Guglielmi per la valida collaborazione ai testi e a Marco Carpineti che ha messo a nostra disposizione la sua ineguagliabile collezione di fotografie della Lavinio nascente e dei suoi diversi momenti fino ad oggi. Tutti questi generosi amici hanno collaborato del tutto gratuitamente alla realizzazione del filmato.


Buona la prima! In tanti sono venuti a trovarci nella nostra sede per partecipare alla nostra iniziativa sulle disuguaglianze economiche, “Sempre più ricchi, sempre più poveri”. La giornata di ieri è la miglior risposta a chi dice che ormai funziona solo la demagogia e che non è più possibile fare politica parlando di argomenti impegnativi. Con Claudia Pratelli, Michele Raitano e Claudio Treves, intervistati dal nostro Gabriele Palomba, abbiamo affrontato a fondo il problema, che tocca tanti temi diversi ma legati fra loro, dal lavoro alla scuola, dai contratti precari agli appalti al massimo ribasso, dalle esternalizzazioni dei servizi pubblici all’urbanistica. Questioni che non è possibile trattare in maniera semplicistica, ma che possono comunque essere discussi in maniera chiara e interessante, perché riguardano ognuno di noi. E infatti ieri c’erano persone di ogni tipo e di ogni età, che hanno seguito dal primo all’ultimo momento il dibattito e hanno dialogato con gli ospiti.
Tutti e tre gli ospiti si sono detti d’accordo che le disuguaglianze economiche sono soprattutto una conseguenza di precise scelte politiche, ma anche di messaggi che si danno all’opinione pubblica. È dovere di chi vuole cambiare le cose quindi, tornare non solo a lottare perché si inverta la tendenza politica, ma anche a parlare con le persone e a discutere le proprie idee pubblicamente.
Ci eravamo ripromessi di provare a fare altre iniziative simili, e il fatto che in diversi fra i partecipanti ci abbiano chiesto di replicare ci porta a credere che abbiamo fatto bene. Perciò organizzeremo presto altri appuntamenti su temi che riguardano Anzio e non solo. Intanto ci teniamo a ringraziare nuovamente gli invitati e gli ospiti di ieri per il bel pomeriggio passato insieme!

America latina canta y lucha, dal Rio Grande alla Patagonia: canzoni e storie dai conquistadores ai nostri giorni. 
Grazie a Roberto Gamba per la performance, una bella serata tra amici conclusa con un brindisi a base di un buon Cuba libre!

Ci siamo!

Un nuovo logo, una nuova sede ed il via ufficiale alla nostra associazione ma soprattutto tante nuove idee e progetti per la città di Anzio che vogliamo condividere con la cittadinanza.

L'appuntamento è per domenica 10 marzo 2019 alle ore 10.00 per presentare il nostro nuovo logo e la nostra nuova sede che si trova ad Anzio - Lavinio (Via di Valle Schioia n.125, vicino alla sede che ci ha ospitato durante la scorsa campagna elettorale).

L'associazione "Alternativa per Anzio" nasce dall’idea di continuare il percorso intrapreso alle elezioni ed essere un punto di riferimento per tutti i cittadini che hanno riposto in noi la loro fiducia ed il loro voto ma anche per sostenere il lavoro di Luca Brignone, consigliere di opposizione e candidato sindaco alle ultime elezioni di Alternativa per Anzio, che in consiglio comunale sta seguendo diverse questioni tra le quali Vignarola, gli impianti di rifiuti e stoccaggio, il Porto e molte altre attività volte alla riqualificazione dei quartieri e della città tutta. L’occasione ci sarà gradita per raccogliere le domande di adesione di tutti i cittadini e simpatizzanti che vorranno diventare parte attiva del nostro grande progetto ma anche per aggiornarvi sulle vicende politiche e amministrative della nostra città.

Vi aspettiamo numerosi, a seguire un brindisi di buon augurio e un piccolo buffet. Inoltre potrete anche seguirci sul sito Alternativaperanzio.it (visitabile dal 10 marzo) e tramite i nostri canali social Alternativa per Anzio (pagina Facebook) e alternativa_peranzio (pagina Instagram).